Spiagge, per la manutenzione c'è da attendere i provvedimenti del Governo

TERAMO – L’Abruzzo non vuole farsi trovare impreparato per l’allentamento delle misure di lockdown, in particolare nel settore del turismo balneare, che vale circa il 13% del Pil regionale. Ecco perché, in attesa di ciò che farà il Governo nei prossimi giorni, la Regione Abruzzo ha già pronta un’ordinanza per la manutenzione delle spiagge e per consentire la manutenzione degli stabilimenti balneari. Anche se al momento c’è da attendere. 

“La Regione Abruzzo ha già predisposto, ai sensi del DL 25 marzo 2020 art.2 e 3, la bozza di un’ordinanza che prevede, tra le altre cose, la pulizia delle spiagge e la manutenzione degli stabilimenti balneari. Per opportuna chiarezza si precisa che le ordinanze che una Regione può emanare sono solo quelle più restrittive, mentre per "allargare" o autorizzare attività vietate c’è bisogno dell’intesa del Governo. Per tornare sull’argomento della pulizia delle spiagge e la manutenzione degli stabilimenti balneari la proposta della Regione Abruzzo è sul tavolo del Governo che ha invitato ad attendere in quanto è in predisposizione un DPCM che regolamenterà il tutto su base nazionale. Quindi nessuna "fake news" ma solo rispetto delle leggi e delle procedure. Nel frattempo la Regione Abruzzo è attenta alle esigenze di tutti e sta facendo il possibile affinché la nostra costa possa essere pronta ad accogliere, nel momento in cui la situazione tornerà alla normalità, i turisti che ci faranno visita. A tal fine si sta proseguendo con le procedure amministrative per la realizzazione degli interventi della costa finanziati con 7 milioni di euro”. Lo ha dichiarato il Sottosegretario alla Presidenza della Regione Abruzzo, Umberto D’Annuntiis.

Leave a Comment