Follie da quarantena a Mosciano: 33enne bloccato dai carabinieri mentre malmena i genitori

ROSETO – I Carabinieri di Mosciano Sant’Angelo, ieri sera sono dovuti intervenire con sollecitudine in un’abitazione da dove, alcuni vicini, avevano segnalato di aver sentito provenire delle urla. Una volta sul posto i militari dell’Arma hanno dovuto faticare non poco per contenere la furia di un 33enne, in seguito immobilizzato, che stava malmenando i genitori i quali, subito dopo, sono stati accompagnati presso l’ospedale di Giulianova dove i sanitari li hanno medicati per le ferite subite. Le prognosi sono, rispettivamente, di 20 e 5 giorni. Informato il pubblico ministero di turno, quest’ultimo ha disposto l’allontanamento dalla casa familiare dell’uomo. I Carabinieri di Roseto hanno invece denunciato, per maltrattamenti in famiglia, un uomo del posto, già noto alle forze dell’ordine, che negli ultimi quattro mesi aveva messo in atto comportamenti vessatori sia verso la propria consorte che nei confronti del figlio 20enne.

Leave a Comment