Ecco la nuova ordinanza per andare in barca, in moto e fare equitazione

TERAMO – Al mare ancora non si può andare, ma in attesa delle regole per vivere la stagione balneare, seppur con prevedibili limitazioni, in barca si può tornare. Come, è contenuto nella nuova ordinanza firmata in giornata dal presidente Marco Marsilio, la numero 61 Essa prevede anche che riprendano le attività di equitazione per le federazioni, che possono organizzare le competizioni a livello individuale e le regole per il moto turismo.
Ecco quanto dispone la nuova ordinanza regionale:

1. Entro i confini regionali è consentita la navigazione con natanti o imbarcazioni da diporto, a vela o a motore all’armatore, ai proprietari o a chi è nella disponibilità, nonchè ai professionisti del settore. Oltre al conduttore dell’imbarcazione può essere prevista la presenza di una o più persone a bordo, purchè conviventi, congiunti o componenti del medesimo nucleo familiare. È obbligatoria l’osservanza di tutte le misure e le norme di sicurezza per la tutela dal contagio e del distanziamento sociale, anche negli spostamenti per recarsi all’imbarcazione, sulle banchine e in porto;

2. è consentito su tutto il territorio regionale per l’attività equestre, alle federazioni e agli enti di promozione sportiva associate al CONI, organizzare i campionati regionali delle discipline che si svolgono a livello individuale. I campionati devono svolgersi, in base alle disposizioni date dalle federazioni o dagli enti di riferimento, a porte chiuse, senza pubblico e nel rispetto del distanziamento sociale e delle altre prescrizioni sanitarie vigenti;

3. all’interno del territorio regionale, con riferimento al solo moto turismo previsto dall’art. 8 dell’Ordinanza n. 58, è consentito effettuare gli spostamenti sul medesimo mezzo in due persone, purché conviventi, nel rispetto delle norme di sicurezza per la tutela dal contagio.

Leave a Comment