Gruppo d'amici si riunisce di notte per far baldoria e fumare uno spinello

SANT’OMERO – Dopo oltre due mesi d’isolamento non hanno resistito alla tentazione di rivedersi. Riunendosi in piena notte in un assembramento vietato; per di più alcuni di loro avevano portato della marijuana. Ma i residenti della zona, allertati dalla confusione, non hanno esitato a chiamare i Carabinieri, che li hanno identificati e multati.

Si erano organizzati per incontrarsi in una stradina periferica di Sant’Omero, sperando di farla franca visto l’orario e la zona, noncuranti dei numerosi appelli istituzionali di restare a casa ed uscire se non per comprovate esigenze e rispettare la distanza sociale.

Era da poco passata la mezzanotte ed a qualcuno, però, sbirciando dalle finestre, non è andato giù questo assembramento ingiustificato, complice forse il vociare di sottofondo che non faceva riposare qualche residente che ha così telefonato al 112.

Sul posto è intervenuta una pattuglia della Stazione Carabinieri di Sant’Egidio alla Vibrata che dopo aver identificato i dodici ventenni presenti, alcuni dei quali con le mascherine davanti al viso ed altri che le tenevano calate sotto al mento, comunque non rispettando la distanza sociale, ha provveduto a sanzionarli per un importo di € 280 ciascuno.

Durante l’ispezione personale sono stati trovati in possesso di  marijuana, complessivamente circa sei grammi, sottoposti a sequestro. I tre sono stati segnalati alla Prefettura per uso non terapeutico.

Leave a Comment