Provincia, un piano per nuove assunzioni: saranno 26 tra operai, amministrativi, professionisti e informatici

In Consiglio in approvazione il programma triennale che prevederà una spesa nel 2022 di 4,5 milioni di euro. Via ai concorsi

TERAMO – Infornata di assunzioni nell’immediato futuro della Provincia di Teramo. E’ quanto emerge dal piano triennale delle assunzioni, in approvazione nella seduta odierna del Consiglio in via Milli. In totale, secondo la programmazione dell’Ente, a regime, saranno 26 (di cui 21 nel 2020), tra figure dirigenziali (2), e non dirigenziali a tempo indeterminato. Di questi, due assunti proverranno da progressioni verticali, uno dalla trasformazione di un posto a tempo pieno, due di loro a parte time al 50%, gli altri attraverso selezioni e concorsi pubblici.
Nel dettaglio, si tratta di assunzioni per le categorie C istruttore (11), D funzionario (9), B collaboratore (1), B1 collaboratore (4), B3 collaboratore (1). I posti disponibili che la Provincia selezionerà sono nei diversi settori: amministrativi (7), informatici (2), contabili (2), geometri (3), ingegneri (2), architetti (2), vigilanza (1), operai (2). La pianta organica della Provincia, prevederà costi complessivi per 4,5 milioni di euro nel 2022, da una quota di 4,7 milioni nel 2016. Come detto, i concorsi riguarderanno anche i dirigenti: la Provincia deve coprire un posto di dirigente e uno di dirigente tecnico, con un budget di spesa di oltre 115mila euro annuale. La spesa prevista per i nuovi posti nel 2020 è di 627mila euro, di 144mila nel 2021. Il piano assunzionali può essere avviato, considerato che il rapporto tra la spesa complessiva di personale prevista nel rendiconto 2018 e le spese correnti risulta inferiore del 20%.

Leave a Comment