Un ascensore al ‘Di Poppa’ e il secondo piano del Comi sono i regali per il nuovo anno scolastico

TERAMO – Il Consiglio provinciale che approva il bilancio 2020 da 104 milioni di euro, licenzia anche il lavoro previsto sulle scuole, i cui interventi di edilizia ‘pesano’ per 6,6 milioni di euro (Liceo Classico e Convitto Delfico 2,9 milioni; Ipsia Marino 1,5 milioni; Liceo Scientifico Einstein 1,3 milioni; Liceo Artistico Montauti 1 milione). Il consigliee delegato Luca Frangioni ha individuato tre importanti interventi che riguardano il Liceo Classico Delfico, il Di Poppa Rozzi e il Comi/Scientifico.
Quello che ha il valore morale maggiore riguarda l’Istituto alberghiero di Piano Solare ‘Di Poppa’: con fondi proprio (130mila euro) sarà costruito l’ascensore per diversamente abili, che andrà incontro all’esigenza di un centinaio di studenti con questa problematica. Il presidente Diego Di Bonaventura ha voluto personalmente ringraziare il lavoro svolto dal consigliere Frangioni, così come dal consigliere Graziano Ciapanna e tutti colore che si sono impegnati nel trovare questa soluzione, molto sentita dalla comunità scolastica teramana.
Altri 140mila euro serviranno per completare i lavori del secondo piano dell’Istituto Comi di viale Bovio, dove potrà essere completato il trasferimento del Liceo Scientifico Einstein: questo, come più volte annunciato, libererà spazio nell’attuale sede di via Sturzo per gli studenti dell’Ipsia, che scalpitano per avere una definitiva sistemazione.
Novità in arrivo anche al Liceo Classico Delfico che dovrebbe completare i lavori della maxi ristrutturazione con il rifacimento dell’impianto di riscaldamento dello storico edificio di piazza Dante: in questo caso il finanziamento provinciale supera i 600mila euro.

Leave a Comment