Vico del Cigno, una telefonata ed ecco l’asfalto

Grazie all’intesa tra il consigliere Carginari e il dg Ruzzo Stirpe. Ecco il piano dei lavori e dei ripristini di Open Fiber

TERAMO – In tempi di lentezza ed eccessiva burocrazia della pubblica amministrazione, fa piacere rilevare l’efficienza nel trovare una soluzione per la disastrata situazione di vico del Cigno, da mesi e mesi ridotto in condizioni pietose, con il fondo della via ridotto a una unica buca.

E’ bastata una telefonata d’intesa tra il consigliere comunale di +Europa, Emiliano Carginari, e il direttore generale della Ruzzo Reti, Pierangelo Stirpe, per dare avvio a un ‘ripristino’ del manto stradale ‘datato’ e mai messo in atto.

In poche ore, per la gioia di residenti e commercianti del circondario. vico del Cigno è tornata ad avere un aspetto decente, con il suo manto d’asfalto, steso dalla ditta Di Eleuterio, con costi sostenuti dalla Ruzzo Reti che lì aveva fatto i suoi lavori.

Sempre in tema di ripristini, Open Fiber continua negli interventi di posa in opera della fibra in città e mano a mano che procede, adesso provvede anche al ripristino della situazione originaria, dopo l’intesa raggiunta con l’assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Cavallari.

Su richiesta dello stesso Cavallari, la Open Fiber ha fornito l’elenco delle attività calendarizzate sia per i lavori di realizzazione che per quelli di ripristino delle strade: “Come annunciato alcune settimane fa, i lavori della società ora proseguono con regolarità e con il costante controllo del Comune. La positiva interlocuzione ci consente di verificare l’andamento e la qualità degli interventi – dichiara lo stesso assessore Cavallari – che soddisfa entrambe le parti e risponde ad una necessità ravvisata dall’amministrazione e particolarmente sentita dai cittadini, che possono tornare a vedere le strade oggetto degli interventi allo stato di decoro e sicurezza”.

Gli scavi effettuati: Via delle Playe (ultimazione), Via Monsignor Battistelli, Via Aurini, Via Monsignor Micozzi, Via don Minzoni (parziale), Via Ciaccio (parziale), Via de Paolis Fedele (parziale), Via Marcacci (parziale).

La prossima settimana sono previste lavorazioni nelle seguenti vie: Via don Minzoni (ultimazione), Via Ciaccio (ultimazione), Via Celli, Via Illuminati, Via Ciccone, Via della Resistenza, Via Himalaya, Via Flaiani, Via Marcacci (ultimazione), Via de Paolis Fedele – non saranno effettuati scavi sul tratto ripristinato.  

I ripristini effettuati: Via Fonte Baiano, Via Antonelli, Via Tulli, Via Delfico.
Da effettuare dal 6/07 al 10/07: Via Passino, Via Panbianco, Via Brodolini, Via Paolo Tosti.

Leave a Comment