Abbandonano rifiuti in strada, identificati dalle Gadit

Controlli delle Guardie ambientali in diverse vie e contrade. In arrivo le sanzioni

TERAMO – Quattro cittadini ‘sporcaccioni’ identificati, uno dei quali deferito alla magistratura, sono il bilancio dei controlli eseguiti nel territorio del comune di Teramo dalle Guardie ambientali d’Italia, tesi a reprimere l’incivile abitudine di abbandonare i rifiuti per strada.

Dopo le continue lamentele dei residenti, esasperati dello stato di degrado provocato dalla presenza di sacchi di immondizia un pò dappertutto, le Gadit sono intervenute nelle zone di via Rivacciolo, contrada Fiumicino, contrada Secciola, via Potito Randi, via Don Odorico Paolini, via Vincenzo Pilotti, Via De Nicola,  Via Giovanni Profico.

Qui sono stati ritrovati rifiuti abbandonati e tra i cumuli di immondizia indifferenziata – tra cui molti sacchi neri -, fondanti elementi che hanno permesso di identificare e sanzionare gli inquinatori.

C’è stato anche si è ‘macchiato’ di un duplice abbandono: nonostante i loro sacchetti dei rifiuti domestici erano stati bollati dalla Teramo Ambiente come ‘rifiuto non conforme’, hanno pensato di disfarsene una seconda volta abbandonandoli in luoghi pubblici invece di differenziare il rifiuto e conferirlo di nuovo: saranno però sanzionati per aver dimenticato tra i rifiuti elementi utili alla loro identificazione.

I quattro responsabili identificati riceveranno la giusta sanzione amministrativa prevista per l’abbandono dei rifiuti, mentre per uno di loro scatterà la denuncia alla Procura della Repubblica.

Leave a Comment