In cinque rapinano anziana e si scopre che spendevano soldi falsi

La donna, ferita, guarirà in 20 giorni. La banda napoletana rinchiusa in carcere

ROSETO – Cinque giovani napoletani in manette dopo aver scippato e ferito una donna, trovati anche in possesso di banconote false da 20 euro.

E’ successo nel pomeriggio di ieri: i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Giulianova si sono messi alla ricerca di una Fiat Panda a bordo della quale erano stati segnalati in cinque giovani, autori poco prima dell’aggressione a una 79enne rosetana, alla quale avevano strappato la collana in oro. La donna, trasferita in ospedale in ambulanza era stata giudicata guaribile in 20 giorni per lesioni subite al braccio sinistro e al collo, nella caduta seguita allo scippo.

Dopo un breve inseguimento, la macchina era stata bloccata a Cologna Spiaggia: con l’ausilio di altri equipaggi dell’Arma, veniva recuperata la collana, del valore di 1.500 euro, lanciata dal finestrino dell’auto in corsa. I cinque napoletani, tutti già noti alle cronache per reati contro il patrimonio e la persona, venivano perquisiti e trovati in possesso di 15 banconote da 20 euro false.

Le successive indagini, permettevano di accertare che gli stessi soggetti, nella mattinata, avevano speso i soldi falsi in alcuni esercizi commerciali di Giulianova. L’autovettura su cui viaggiavano, risultava essere stata presa a noleggio da uno di loro. Tutti e cinque sono stati arrestati per rapina aggravata e detenzione e spendita di banconote false in concorso e rinchiusi nel carcere di Vasto.

Le indagini proseguono per verificare se i cinque abbiano compiuto analoghi reati e anche per individuare eventuali altri esercizi commerciali dove sono stati effettuati acquisti con banconote false.

Leave a Comment