Palazzo Muzii sarà messo in sicurezza, dopo 16 anni arriva una soluzione

L’annuncio dell’assessore Cavallari: “Recuperiamo il decoro coi fondi della protezione civile”

TERAMO – C’è voluta la tenacia dell’assessore Giovanni Cavallari per trovare una soluzione per il rudere di Palazzo Muzii, soluzione che metta insieme la necessità di mettere in sicurezza l’edifico pericolante e nel contempo recuperare il decoro in un quartiere come quello di Santa Maria Bitetto, da troppo tempo degradato dalla presenza di questa catapecchia.

Grazie ai fondi della Protezione civile regionale e nazionale, il palazzo sarà messo in sicurezza, alcune parti saranno demolite e si potranno dunque rimuovere l’impalcatura e la copertura che da anni caratterizzano in negativo questo angolo della città proprio di fronte al teatro romano.

Secondo l’assessore Cavallari è un “momento importante che ci riempie di felicità perché torniamo a dare al quartiere una sua dignità e miglioriamo complessivamente la vita dei residenti. Non possiamo però dimenticare – aggiunge – le lungaggini che hanno caratterizzato questa vicenda: basti pensare che il primo atto contenuto in questo fascicolo è datato 2004…”.

Ascolta l’assessore Giovanni Cavallari.

Leave a Comment