Fondazione, eletto il Cda: alla reggenza adesso c’è Stefania Valeri. Fuori l’asse Gatti-Tancredi

Il Consiglio di indirizzo (con nuova maggioranza) nomina i nuovi componenti. Graziani presidente del Collegio dei revisori

TERAMO – Si è sbloccato l’empasse all’interno della Fondazione Tercas: sulla nomina del nuovo consiglio di amministrazione e del Collegio dei revisori, adesso composto da persone fuori dalla politica, si è rotto l’equilibrio del ‘5-5’ che aveva portato alla ‘paralisi’ dell’organo statutario dell’Ente. La votazione sui curricula prescelti – così come sull’altro argomento all’ordine del giorno, la modifica allo statuto – ha fatto rilevare il vantaggio numerico dei cosiddetti ‘non-allineati’ al progetto del duo Gatti-Tancredi di imporre una propria linea politica alla Fondazione.

Adesso la vicepresidenza è stata Stefania Valeri, dirigente teramana dell’Avvocatura Regionale, figlia dell’ex sindaco di Teramo, Gennaro, e colleg del sindaco D’Alberto in Regione: a lei viene affidata anche la reggezza della Fondazione, in assenza del presidente dopo le dimissioni di Gianni Mancini.

Assieme a Stefania Valeri, nel Consiglio di amministrazione sono stati nominati nei ruoli di consigliere Giovanni Colletta, medico veterinario di Nereto, Gino Mecca, già Dirigente Scolastico di Teramo, Roberto Prosperi, avvocato di Atri.
Sostituiscono Gianni Agostinelli, Alessandro Di Ilario, Marco Di Pietro e Marino Iommarini, quest’ultimo fino ad oggi vicepresidente, che ha guidato la Fondazione dopo le dimissioni di Gianni Mancini dalla presidenza.

Il nuovo presidente del Collegio dei Revisori è Cristian Graziani, commercialista di Teramo. I quattro commercialisti Altobrando Chiarini, di Nereto ed Emma Ioppi, di Pineto, sono componenti effettivi, Gabriele Cavacchioli, di Teramo e Francesco Di Marco, di Canzano, sono componenti supplenti. Il precedente Collegio era composto da Filippo Serafini, Nicola Di Sante e Maria Gabriella Franceschini. 

Leave a Comment