A Varano paura passata per un nuovo caso di Coronavirus

Donna albanese di ritorno dal funerale del fratello si ammala: tamponi negativi sui contatti

TERAMO – Sembra essere sotto controllo a situazione nella frazione teramana di Varano dopo il ricovero in ospedale della donna albanese 50enne che di ritorno dal paese natìo per partecipare al funerale del fratello, ha contratto il Coronavirus e adesso è ricoverata a Malattia Infettive del Mazzini con una polmonite interstiziale. I tamponi a cui è stata sottoposta una decina di residenti della frazione dove la donna vive con il marito teramano, sarebbero tutti negativi e al momento di può escludere che si tratti di un nuovo focolaio.

La paura è stata tanta però, considerando che la donna in zona ha avuto contatti, anche se limitati, con altre persone e che queste ultime, se fossero state contagiate, avrebbero potuto moltiplicare il passaggio del virus.

Analoga preoccupazione presenta un altro caso, anche questo ‘importato’, relativo a un camionista romeno, che vive a Teramo, di rientro da un viaggio di lavoro. Anche in questo la profilassi prevede la valutazione dei contatti ma finora non ci sono avvisaglie che possano far pensare a una diffusione della potenziale infezione. Anche lui è ricoverato al Mazzini in un reparto che non aveva più malati da quasi tre mesi.

Resta il problema delle ‘importazioni’ del virus come accade dovunque in Italia: i controlli alle frontiere sono minimi sugli ingressi e questo aggrava il rischio di reintrodurre in Italia quanto era stato quasi debellato con il duro lockdown.

Leave a Comment