Salvato dai vigili del fuoco e 118 barricato dentro il bagno: voleva uccidersi

Drammatico soccorso ieri sera a Colleatterrato: un artigiano 50enne aveva già reciso i polsi con una lametta

TERAMO – Drammatico soccorso ieri sera poco prima della mezzanotte nel quartiere di Colleatterrato Basso, in contrada San Benedetto. E’ stato grazie al prontissimo intervento dei vigili del fuoco e del personale del 118 se un artigiano 50enne è ancora vivo dopo aver tentato il suicidio, mentre si trovava dentro casa, da solo.

Una telefonata fatta poco prima ha allarmato una congiunta che ha subito avvertito altri famigliari ed è scattata così la catena dei soccorsi con l’arrivo tempestivo della squadra dei pompieri del comando di Teramo sul posto. Non è stato facile riuscire a forzare la porta d’ingresso dell’appartamento, ma la perizia dei vigili del fuoco è stata utilissima per fare presto e bene.

L’artigiano era nella vasca da bagno e aveva una lamette con cui aveva già reciso le vene di un polso e perdeva molto sangue. L’intervento assieme ai vigili del fuoco del medico e degli infermieri del 118 ha fatto sì che si riuscisse ad assisterlo, a tamponare l’emorragia e a trasferirlo in ospedale per le cure e il successivo ricovero in reparto al Mazzini: qualche minuto in più sarebbe stato fatale per il 50enne.

Leave a Comment