Tiberti è il centro giusto per coach Stirpe

Il 23enne ‘scende’ in Abruzzo per vestire la maglia della Teramo a Spicchi in Serie B

TERAMO – La Teramo a Spicchi ha individuato il suo centro. Edoardo Tiberti è ufficialmente un giocatore della TaSp ed è pronto per iniziare una nuova avventura in Abruzzo dopo le esperienze avute in Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna.

Nato a Londra ma trasferitosi definitivamente in Italia all’età di tre anni, Tiberti ha maturato in famiglia una grande passione per il basket, custodita da un fisico longilineo e decisamente utile per fare la voce grossa nei pressi del canestro (12 punti e 9 rimbalzi di media lo scorso anno in Serie B a Faenza).  

Coach Simone Stirpe è ovviamente soddisfatto dell’ultimo arrivo in casa Teramo a Spicchi: “Edoardo è il lungo perfetto per la nostra squadra. Tecnicamente è un giocatore con piedi rapidi, ottimo senso del rimbalzo e bravo negli aiuti difensivi. In campo non si risparmia e mette sempre sul parquet grinta e determinazione. Già molto abile, sono certo che può ancora migliorare tantissimo. Può essere impiegato sia vicino che lontano dal canestro e difensivamente ci sarà di grande aiuto sia nel marcare i 5 che i 4. Quando ci siamo sentiti telefonicamente mi ha sorpreso in positivo la sua voglia di venire a giocare da noi e quanto sia motivato nel voler fare una grande annata a Teramo”. 

Sulla stessa lunghezza d’onda il centro 23enne: “Non vedo l’ora di iniziare una nuova stagione – racconta Edoardo Tiberti –, e mi incuriosisce molto disputarla con la maglia del Teramo. So del passato in Serie A e dell’entusiasmo che una piazza come questa può generare per cui darò il mio contributo in termini di energia e voglia per ridare vigore a un ambiente che mi hanno detto essersi un po’ assopito negli ultimi anni. Conosco molto bene Giorgio Di Bonaventura e la sua presenza in squadra ha rappresentato un elemento importante nella mia scelta. E’ stato lui a confermarmi che la Teramo a Spicchi è una società nuova, seria, ambiziosa, e fatta di gente competente e professionale, facilitando così la mia decisione”.

Leave a Comment