I palazzi Salvoni e Adamoli passano finalmente al Comune

Il sindaco organizza domani una cerimonia al teatro romano con cittadini, stampa e protagonisti della storica ‘battaglia’

TERAMO – Quella di domani sarà una giornata importante per la città di Teramo. Sarà infatti sancita l’acquisizione ufficiale da parte del Comune dei palazzi Adamoli e Salvoni che, come noto, insistono sul Teatro Romano e il cui successivo abbattimento consentirà la condizione di partenza per il reale avvio dei lavori di riqualificazione funzionale dell’antico monumento, ipotesi progettuale alla quale si sta lavorando da anni.

Il sindaco Gianguido D’Alberto per sottolineare il significato dell’evento, che assume a suo modo una valenza storica, organizza per la stessa giornata di domani alle 10:30 un incontro con la città e con la stampa, nel sito del Teatro Romano, al quale ha invitato a partecipare tutti coloro che sono stati e sono ancora protagonisti del progetto, e che negli anni hanno contribuito a raggiungere il risultato, rincorso da decenni.

Hanno già confermato la loro presenza, la Regione Abruzzo, la Fondazione Tercas, la Soprintendenza regionale ai Beni archeologici, l’associazione Teramo Nostra  e tutti gli altri cittadini e gruppi associativi protagonisti. che si sono prodigati.

Dell’avvenuta acquisizione è stato già informato anche il ministro Dario Franceschini, più volte coinvolto nel recente passato e particolarmente interessato, che ha annunciato la sua presenza in città quando la  stato dell’intervento lo renderà possibile.

Leave a Comment