Test sierologici ai docenti: la protesta Snami costringe la Asl ad ‘aprire’ Casalena

Aumentate a tre le linee telefoniche dedicate alle prenotazioni per chi ha il medico che si rifiuta

TERAMO – E’ salito a 70 (dagli iniziali 20) il numero dei medici aderenti al sindacato Snami che si rifiutano di somministrare i test sierologici al personale docente e Ata delle scuole, come indicato dal Ministero della Salute e del Miur nei giorni scorsi al lancio della campagna di prevenzione prima della ripresa scolastica.

Come anticipato da emmelle.it nei giorni scorsi (leggi qui l’articolo) la vicenda ha prodotto effetti a catena e costretto la Asl ad aumentare le linee telefoniche del Servizio di Igiene e Sanità pubblica (che prima erano dedicate al personale scolastico non residente in provincia che non ha un medico di base di riferimento), anche a quei docenti e non docenti il cui medico di famiglia ha deciso di non aderire alla campagna di prevenzione – che per docenti e Ata è su base volontaria e facoltativa -.

Come già riferito, infatti, l’unica linea a disposizione fino a ieri, per via del rifiuto di molti medici di base, è risultata sovraccarica, con il risultato che molti docenti non hanno potuto prendere accordi con il personale Asl per l’esecuzione del test sierologico.

La protesta della Snami è stata però fortemente critica dalla Asl teramana, ritenendo che, in questo momento, “la collaborazione tra tutti gli operatori del Servizio Sanitario Nazionale non sia neppure da mettere in discussione e rappresenti il minimo della deontologia richiesta a chi svolge la professione medica.”

Dunque, dopo una riunione che si è tenuta stamattina tra la Direzione Generale e i Direttori delle Unità operative del Dipartimento di prevenzione e di assistenza territoriale che si occupano dell’esecuzione degli esami sierologici, “si è deciso che, da martedì 1° settembre 2010, saranno attivate due ulteriori linee telefoniche (oltre quella già funzionante) per la prenotazione dei test sierologici da parte del personale scolastico cui il proprio Medico di base abbia rifiutato l’esecuzione del test. I test saranno eseguiti su prenotazione tutti i giorni, dal lunedì al sabato, presso gli ambulatori appositamente attrezzati del Dipartimento di Prevenzione a Contrada Casalena, a Teramo“.

I numeri di telefono e gli orari cui i docenti e il resto del personale scolastico potranno rivolgersi, solo dopo essersi accertati che proprio Medico non esegua i test in questione, sono:

(dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13)

0861.420653 (già attivo)
0861.420401 (attivo da martedì 1° settembre)
0861.420311 (attivo da martedì 1° settembre)

Leave a Comment