Fondazione Tercas, tra un mese le nomine ma è già ‘gossip’ sulle terne presentate

Tra i nomi proposti anche quelli dell’ex Rettore D’Amico, della moglie di Tancredi, della dirigente scolastica Letizia Fatigati

TERAMO – Entra nel vivo la corsa alla presentazione delle terne da parte degli enti che compongono la Fondazione Tercas per il rinnovo del Consiglio di indirizzo, che avverrà nel prossimo mese di ottobre. Un periodo abbastanza ‘comodo’ ma utile per avviare tutta quella serie di schermaglie che sono caratteristiche per questo tipo di incarichi: per la Fondazione in particolare è banco di prova per testare il reale ritorno all’armonia ai vertici.

Nomi vecchi e nuovi caratterizzano le proposte di Provincia, Comune di Teramo e Università di Teramo, non senza qualche sorpresa aggiuntiva.

La Provincia, a firma del presidente Diego Di Bonaventura, propone due consiglieri uscenti, Giacomo Agostinelli e Martina Di Musciano, mentre la new entry è quella di Carla Ortolani, personaggio legato al mondo della cultura nonché moglie dell’ex parlamentare Paolo Tancredi.

Il sindaco ha sciolto la riserva sui nomi e li ha comunicati con una nota in cui ufficializza, oltre a Tiziana Di Sante (anche lei consigliere uscente) quello della dirigente scolastica Letizia Fatigati e di Remo Riccioni..

Nota è invece la terna proposta dal Rettore di Unite, Dino Mastrocola: ci sono il Rettore emerito Luciano D’Amico, Paola Besutti, professore associato presso la facoltà di Scienze della comunicazione e pianista e Dario Compagnone, già preside della Facoltà di Bioscienze.

Nei prossimi giorni sarà pubblicato il bando con cui la Fondazione apre alle candidature di due componenti del Consiglio stesso, che saranno nominati in forma autonoma dalla struttura di vertice.

Intanto proprio ieri all’interno del Consiglio è stato nominato Vincenzo Di Felice, manager di un’azienda farmaceutica, quale designazione del Comune di Nereto. Di Felice resterà in carica per i prossimi 5 anni.

Leave a Comment