A Teramo scuole Covid pronte: “Aule più larghe, senza modificare i locali dei servizi” SERVIZIO

Sopralluoghi nei plessi del capoluogo del sindaco e degli assessori Core e Cavallari

TERAMO – Le scuole teramana sono pronte per la ripartenza del prossimo 24 settembre. Gli interventi per garantire il rispetto della normativa anti Covid sono in fase di ultimazione e mancano soltanto alcuni dettagli minimi:

Questa mattina, proprio allo scopo di verificare lo stato dell’arte, il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, assieme agli assessori all’istruzione, Andrea Core e all’assessore e vicesindaco Giovanni Cavallari, si è recato in alcuni plessi incontrando i dirigenti scolastici, a partire dal plesso di piazza Aldo Moro, nella ex media Molinari, che ospita l’istituto comprensivo San Giuseppe-Savini.

“Abbiamo fatto il necessario – ha detto la preside Adriana Sigismondi -. Ieri abbiamo svolto gli incontri in presenza con le famiglie, a piccoli gruppi, mancano solo la sanificazione delle classi e gli ultimi dettagli con l’apposizione della segnaletica prevista a pavimento”.

“Abbiamo allargato gli spazi delle aule ma senza intaccare i laboratori, le palestre e la refezione, garantendo le misure necessarie e il distanziamento anti Covid – ha detto l’assessore Core -“.

“E’ stato un risultato ottenuto con un grande lavoro di concertazione con il personale delle scuole, con i presidi e con i responsabili della sicurezza – ha detto il vice sindaco GGiovanni Cavallari -, che ci ha portato a trovare la soluzione del problema. Certo, i nostri plessi rimangono quelli che erano prima, ma sotto il profilo dell’emergenza sanitaria i problemi sono stati risolti”.

Guarda le interviste.

Leave a Comment