Addio a Pereni, l’allenatore-gentiluomo. Fu biancorosso e giuliese a inizio carriera

Si è spento all’età di 77 anni. Fu saggio secondo di grandi tecnici

TERAMO – Un pò tutta l’Italia calcistica è in lutto per la scomparsa, all’età di 76 anni, di Angelo Pereni: da Catania a Palermo, alla Virtus Villa al Bologna, alla Pro Vercelli, al Legnano, al Mantova, ma soprattutto Teramo. Di lui tutti hanno impresso lo stesso ricordo: la signorilità, il garbo dei modi e l’eleganza nel rendersi disponibile agli altri.

E’ venuto a mancare all’età di 77 anni. Calciatore degli anni Sessanta e Settanta, fu allenatore della squadra biancorossa teramana (dopo esserlo stato sulla sponda giuliese) nel campionato 1979-80. Nonostante l’aver vissuto spesso come secondo di grandi allenatori, nella sua carriera di tecnico non era mai andato sopra le righe, nel rispetto dei ruoli, nonostante il suo contributo spesso sia risultato più pregnante di saggezza e competenza.

Proprio Giulianova e Teramo furono le sue prime panchine, poi vennero la Spal, il Matova, Novara e Como, fino a diventare il vicei di grandi firme (da Burgnich, Bianchi, Marchesi, Claguna). LI funerali si sono svolti oggi a Gorla Minore in provincia di Varese dove era nato. a Teramo Calcio ha espresso il suo cordoglio alla moglie e ai famigliari.

Leave a Comment