Ciao Fefè, quella storica macelleria era la casa di tutti

E’ venuto a mancare a 81 anni Alfredo Pecorale, uno dei commercianti più noti della città

TERAMO – E’ un’altra perdita dolorosa quella che la città di Teramo conta, nel giorno in cui scompare Lucio Standoli. Se n’è andato in silenzio, come umilmente aveva vissuto, Alfredo Pecorale, per tutti ‘Fefè’, macellaio d’altri tempi.

Non c’è bisogno di scomodare la retorica per raccontare questo altro personaggio della Teramo che fu, quella fatta di laboriosi artigiani e commercianti, che negli anni hanno portato avanti attività da eroici piccoli imprenditori, tra sudore, sacrifici e il grande rapporto umano con la propria clientela. Quelli che senza marketing e grandi mezzi, riuscivano ad attrarre le massaie come i ristoratori, in virtù della qualità della loro merce e della passione che infondevano nel lavoro di tutti i giorni.

La sua foto immortalato tra quarti di bovini e salsicce prelibate, tramando adesso il ricordo di Fefè in tanti di noi che almeno una volta abbiamo varcato l’ingresso della sua macelleria in viale Mazzini ai Tigli, all’angolo con via D’Annunzio. Carne rinomata, prodotti della natura sempre genuini, tappa fissa di chi aveva il tempo di cercare la bontà. E Fefè era superlativo consigliere, pronto a scegliere sempre le parti migliori ad accontentare gusti e pignolerie. Un nome, una garanzia, al punto tale che era stato scelto da uno dei suoi tre figli (tutti maschi), Massimiliano, per ribattezzare l’attività di negozio per animali e acquariologia (Fefè 2).

Oggi fa tristezza vedere al posto del suo storico negozio un’altra attività: ma è stato il segno dei tempi, quello stesso tempo che accompagnato meritatamente Fefè verso la pensione, dopo anni e anni di presenza in prima fila dietro il bancone e davanti ai frigoriferi. Ma questa anche la foto più genuina che a 81 anni ci lascia il teramanissimo Alfredo Pecorale: lo piangono la moglie Santina, i figli Orazio, Fulvio e Massimiliano con le nuore Lucia, Gabriella e Pina e sei nipoti: Sara, Marco, Lorenzo, Alessandro, Riccardo e Pierpaolo.

L’ultimo saluto a Fefè è in programma domani, mercoledì 16 settembre, alle ore 16 nella chiesa di San Berardo a Teramo.

Leave a Comment