Teramo, Bunino e Gerbi chiudono il mercato in entrata

I due giovani attaccanti hanno già esperienza di serie C e B

TERAMO – Due nuovi innesti completano il reparto offensivo biancorosso. Si tratta degli attaccanti piemontesi Cristian Bunino, classe 1996, proveniente a titolo temporaneo dal Delfino Pescara e di Erik Gerbi, classe 2000, in prestito annuale dalla Sampdoria, con diritto di riscatto a favore del Diavolo.

Cristian Bunino, originario di Pinerolo (Torino), dopo aver esordito nel 2012/13 in Serie B a soli 16 anni con la Pro Vercelli, nel 2015 si trasferisce a Livorno, per poi conoscere la Serie C vestendo le maglie di Siena, Alessandria, Juventus Under 23, Padova e, nell’ultimo semestre della scorsa stagione, Viterbese, inframmezzate dall’esperienza a Pescara in cadetteria del 2018. In maglia bianconera Bunino ha vissuto la sue migliori annate: nel 2016/17 siglando 8 reti con la Robur, nel 2018/19 sfiorando la doppia cifra con nove centri nell’Under 23 della Juventus.

La trattativa è nata in questi ultimi giorni di mercato – le sue prime parole – avevo ricevuto altre richieste, ma ragionandone con il mio agente non ho avuto dubbi nella scelta, perché Teramo rappresenta una piazza indiscutibilmente importante in questa categoria. Mi affascina tornare a giocare al ‘Bonolis davvero uno splendido impianto che ho già avuto modo di calcare con la maglia del Siena. In carriera ho ricoperto prevalentemente il ruolo di prima punta, amo attaccare gli spazi e la profondità e non vedo l’ora di mettermi a disposizione dello staff tecnico. Non conosco molto di più del gruppo e della città. L’obiettivo è di offrire il mio contributo alla squadra e di provare a disputare un’ottima annata“.

Erik Gerbi, invece, nato vent’anni fa a Ivrea (Torino), ha effettuato il suo iter giovanile nella Pro Vercelli, fino al debutto in Serie B ed alle tre reti siglate nel 2018/19, mentre nella stagione passata si è diviso tra la Juventus Under 23 e la Primavera della Sampdoria.
Ho scelto Teramo dopo altri interessamenti di club di pari categoria avuti nei giorni scorsi – le sue dichiarazioni – in campo sono una prima punta di movimento, cui piace attaccare la profondità ed aiutare la squadra. A Vercelli ho già giocato con il 4-2-3-1. Il mio auspicio è quello di aiutare il team e di realizzarmi a livello personale perché è la terza stagione in C e mi aspetto, pertanto, di fare un ulteriore step in avanti, migliorarmi e alzare gradualmente l’asticella“.

Bunino e Gerbi conosceranno staff, nuovi compagni di squadra e rispettivi numeri di maglia direttamente mercoledì, quando è in programma una doppia seduta al ‘Bonolis’.

Leave a Comment