Dopo la Noè Lucidi il sindaco chiude anche la Zippilli

Come nel precedente caso, decisione motivata dall’alto numero di contagi

TERAMO – Anche per la scuola media Zippilli lo stesso destino della scuola media Noè Lucidi: da domattina sarà chiusa alle lezioni per l’alto numero di contagiati tra alunni e insegnanti.

La decisione è arrivata in serata: il sindaco Gianguido D’Alberto ha firmato l’ordinanza che sospende le lezioni e l’attività amministrativa all’interno della struttura scolastica di via de Vincentiis, diretta dalla preside Lia Valeri. Il primo cittadino ha ricevuto solo nel tardo pomeriggio la relazione illustrativa sia della dirigente scolastica (che chiedeva il provvedimento) che della Asl con cui venivano segnalati i casi di contagio.

La scuola resterà chiusa fino al 28 novembre. In una nota il sindaco ha affermato che “la principale motivazione che lo ha spinto ad adottare la decisione di chiusura delle attività didattiche in presenza è la primaria necessità di salvaguardare e tutelare la salute dei più giovani e delle loro famiglie, oltre che di tutto il personale scolastico”. 

Leave a Comment