Il Teramo egemone al Bonolis: 2-0 al Foggia, quinta vittoria e secondo posto

Cappa in apertura di ripresa e Pinzauti nel finale chiudono la pratica. Lewandowski imbattuto in casa da 512 minuti

TERAMO – Il Teramo veste i panni di anti-Ternana e proprio a quattro giorni dallo scontro diretto al Liberati, batte il Foggia 2-0 nel recupero e porta a 512 minuti l’imbattibilità di Lewandowski al Bonolis. Sul terreno di casa i biancorossi di Paci sono sempre imbattuti e la quinta vittoria casalinga arriva ancora nei minuti iniziali, ma stavolta… nella ripresa.

Dopo un gol-non-gol nel primo tempo di Ilari, la cui botta a colpo sicuro centro la traversa prima di rimbalzare per l’arbitro sulla linea (per molti altri dei presenti in tribuna oltre la linea) e una partita gestita senza particolari affanni, il Teramo bella ripresa mette la quarta e in avvio centra subito il vantaggio con Cappa, bravo a ribadire in porta una ribattuta sbilenca del portiere Fumagalli sulla conclusione di Bombagi.

La squadra di Paci sembra non essere preoccupata più di tanto dagli avversari pugliesi e Paci riesce a gestire senza patemi lo schieramento: come nel primo tempo aveva dato spazio a Cappa invece che a Costa Ferreira, inserisce Gerbi e Pinzauti e ‘staffetta’ Mungo per Bombagi. Il prodotto non cambia: Teramo padrone del campo e proprio da una giocata sublime di Mimmo Mungo arriva il pallone del raddoppio servito proprio sul piede di Pinzauti che dal vertice destro dell’area foggiana fa partire il diagonale che si insacca sul palo opposto.

Pratica Foggia chiusa qui. Il Teramo è secondo solitario dietro alla battistrada Ternana, su cui adesso si sposa tutta a pressione dello scontro diretto di domenica prossima (17:30) al Liberati di Terni. Gli umbri hanno una partita in più rispetto ai teramani e il match è tutto da giocare. intanto i biancorossi si godono l’en-plein casalingo delle cinque vittorie interne sulle cinque disputate e vivono intensamente un momento magico della stagione.

TERAMO (4-2-3-1): 22 Lewandowski, 23 Diakite (86′ 4 Trasciani), 5 Soprano, 26 Piacentini, 3 Tentardini; 6 Arrigoni (K), 21 Santoro; 20 Ilari (Vk), 9 Cappa (70′ 36 Gerbi), 10 Bombagi (65′ 7 Mungo); 11 Pinzauti (86′ 32 Bunino) A disp.: 1 Valentini, 8 Costa Ferreira, 17 Di Francesco, 24 Celentano, 27 Di Matteo, 28 Viero, 33 Iotti. All.: Paci.
FOGGIA (3-5-2): 1 Fumagalli, 5 Anelli, 4 Gavazzi (Vk), 13 Germinio; 19 Kalombo, 17 Salvi (58′ 14 Raggio Garibaldi), 8 Gentile (58′ 32 Balde), 11 D’Andrea (82′ 9 Dell’Agnello), 23 Di Jenno; 10 Curcio, Rocca (75′ 3 Vitale). A disp.: 36 Vitali, 2 Galeotafiore, 7 Ndiaye, 18 Del Prete, 21 Garofalo, 26 Lucarelli, 27 Aramini, 28 Pompa. All.: Marchionni.

Arbitro: sig. Gino Garofalo di Torre del Greco.
Marcatori: 48′ Cappa, 84′ Pinzauti.
Ammoniti: Anelli (F), Curcio (F), Salvi (F), Ilari (T), Vitale (F).

Leave a Comment