Guano di piccione, tracce di ratti: ecco perchè i Nas hanno chiuso il mercato coperto VIDEO

Dentro la struttura di piazza Verdi dopo il blitz che ha costretto il Comune a chiuderlo

TERAMO – Sono un pò più critiche di quanto riferito le emergenze sanitarie registrate dai Carabinieri dei Nasi al mercato coperto di piazza Verdi. Da un giro sommario all’interno della struttura, infatti, è possibile accorgersi del guano di piccione, di escrementi di ratti, polvere e ragnatele che riempiono il piano superiore che, se è vero che è chiuso e non ospita attività, è pur sempre a vista sui livelli inferiori e soprattutto sul piano rialzato che ospita il mercato della frutta in particolare.

Oggi è cominciato lo spostamento delle suppellettili, per dar modo alle squadre di operai che dovranno procedere alla sanificazione di lavorare a fondo. Intanto c’è il fronte aperto del destino dei commercianti ospitati nella struttura comunale: l’assessore Antonio Filipponi sta cercando una soluzione per limitare i danni ai negozianti del piccolo commercio che hanno bisogno di una nuova sistemazione.

Nell’impossibilità di trasferirsi all’esterno sotto i gazebo, come ipotizzato in un primo momento, per la presenza delle strisce blu in piazza Verdi, loro hanno proposto di spostarsi in largo Paris, di fronte al teatro romano. Il Comune sta invece pensando a trasferirli alla Madonna delle Grazie, ma non prima di martedì o mercoledì della prossima settimana.

Guarda il servizio girato all’interno del mercato coperto, questa mattina, da R115.

One Thought to “Guano di piccione, tracce di ratti: ecco perchè i Nas hanno chiuso il mercato coperto VIDEO”

  1. Amen

    Guano di piccione dentro il mercato coperto? Ma avete mai fatto un giro per la città? Per non parlare dei cani e dei loro eleganti padroni…

Leave a Comment