Bollette luce e gas, non paga solo chi ha casa inagibile

L’Associazione Robin Hood chiarisce gli avvisi di pagamento inviati nelle case

TERAMO – Le cassette della posta dei cittadini teramani sono invase in questi giorni da migliaia di avvisi di pagamento di luce e gas da parte dei gestori, comprese le telefonate di agenzie di recupero credito per l’incasso delle bollette.

E’ uno degli effetti della scadenza dei benefici di sospensione dei pagamenti per coloro che non hanno una casa inagabile all’interno di un comune del cratere del sisma 2016-2017. Ma attenzione: non c’è ‘scampo’, le bollette vanno pagate. Gli unici che possono accedere a una rateizzazione, per 36 mesi, e ad uno sconto del 40 per cento sull’importo delle fatturazioni, sono coloro che hanno una casa inagibile.

Ce lo spiega il presidente dell’Associazione consumatori Robin Hood, che intende fare chiarezza sulla situazione, visto che l’utenza telefonica è subissata di telefonate.

Ascolta il servizio andato in onda su R115.

Leave a Comment