Abruzzo resta unica regione rossa. Tre tornano arancione, cinque gialle

La nostra area lo resterà almeno per un’altra settimana

TERAMO – L’Abruzzo è l’unica regione italiana che resta zona rossa, con la ‘retrocessione’ di Campania, Toscana, Valle d’Aosta e provincia autonoma di Bolzano ad area arancione.

Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano invece da area arancione ad area gialla. Lo prevede le tre ordinanze che il Ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà sulla base dei dati della Cabina di Regia tenutasi oggi.

Le ordinanze saranno in vigore dal 6 dicembre.

“L’Abruzzo ha fatto progressi molto significativi e ho chiesto al ministero di tenere conto di questo. Mi aspetto che stasera il ministro farà la sua nuova ordinanza, ma so già che la farà con decorrenza fino al 10. Rimane, però, un residuo di speranza”. Lo afferma, a proposito del passaggio in zona arancione, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, indicando come data il 10 dicembre, cioè una settimana in più rispetto alla scadenza dell’ordinanza con cui aveva istituito la zona rossa. Per Marsilio l’obiettivo delle interlocuzioni istituzionali ora è di anticipare e consentire ai negozi di riaprire in vista dell’8.

One Thought to “Abruzzo resta unica regione rossa. Tre tornano arancione, cinque gialle”

  1. Rrrr

    Ma ci rendiamo conto che l abruzxo è la regione che sfa soffrendo di piu in qursti anni? Ma siamo sempre penaluzzati per colpa anche di uuna polutuca regionale ferma

Leave a Comment