D’Alberto annuncia il giro di vite: ordinanza anti alcol e chiusura alle 18 dei self service

Dopo l’escalation di episodi di violenza il sindaco parla di problema di carattere sociale

TERAMO – Qualcosa di muove nell’amministrazione comunale dopo gli ultimi episodi di violenza registrati tra i giovani teramani sia in piazza Sant’Anna che in piazza Orsini. Il sindaco Gianguido D’Alberto ha annunciato l’imminente firma di una ordinanza con cui limiterà il consumo di alcol ma soprattutto disporrà l’obbligo di chiusura anticipata alle 18 per i distributori self service che sono adesso aperti 24 ore su 24 e danno la possibilità di acquistare alcolici.

Si tratta di un provvedimento atteso da tempo, così come quello legato ai controlli. Il sindaco D’Alberto ha detto che il provvedimento “atto che si sta predisponendo sotto l’aspetto giuridico su mandato dato da giorni. Intervento incisivo al consumo di alcol negli spazi pubblici, non solo dei giovani. E’ un problema più ampio, l’intento è quello di sanzionare dei comportamenti di per se stessi inaccettabili ma che in alcuni casi come questi in epoca Coronavirus diventano più gravi. Un’azione che vuole essere non solo sanzionatoria ma deve lanciare un messaggio preventivo: non si tratta di un problema esclusivamente legato ai controlli, che sono importanti e li intensificheremo, d’accordo con la prefettura – ha detto D’Alberto -. C’è problema di carattere sociale, di educazione civica enorme, per questo il sistema di prevenzione deve essere adottato da tutti, dalle istituzioni, da quelle scolastiche alle famiglie, all’intera società”.

Leave a Comment