Alza un vespaio la corsia ciclabile alla Cona. Verna: “Bisogna conoscere il codice”

Il consigliere comunale di ‘Oltre’, Luca Corona, annuncia un accesso agli atti

TERAMO – Non incassa decisamente pareri troppo favorevoli l’istituzione della corsia ciclabile dalla Cona a piazza Garibaldi, decisa dall’amministrazione comunale in via sperimentale in adozione di quanto previsto dal Decreto Rilancio. Pareri negativi sono stati espressi da cittadini ma anche dal consigliere comunale Luca Corona che ha anticipato un accesso agli atti per capire se sull’istituzione ci siano tutti i pareri favorevoli.

Da molte parti si sottolinea come, pur essendo rispettate tutte le misure e quanto previsto dalla normativa e dal codice della strada, il tratto in questione, non ha spazi tali da poter disegnare a terra questo corridoio riservato alle biciclette che, proprio perché promiscuo, esporrebbe a troppi rischi i ciclisti.

E’ pronta la replica dell’assessore alla mobilità Maurizio Verna, che oltre a ricordare come sia stata rispettato la norma, nel caso specifico è garantita anche la sicurezza di chi percorre la corsia con la bicicletta, per la novità del limite orario a 40 chilometri orari ma soprattutto della segnaletica orizzontale che avverte automobilisti, conducenti di mezzi pesanti e autobus che c’è la possibilità di presenza di ciclisti a bordo strada e richiama un pò tutti a “conoscere il codice della strada”.

Ascolta il consigliere comunale di Oltre, Luca Corona, nel servizio andato in onda al Tg di R115

Ascolta la replica dell’assessore alla mobilità Maurizio Verna nel servizio in onda al Tg di R115

Leave a Comment