La macchina organizzativa di sanitari e volontari muove lo screening

C’è il Centro operativo comunale dietro l’organizzazione dei siti di prelievo nelle scuole

TERAMO – Anche lo screening nelle scuole del capoluogo, come già quello per la popolazione residente, non può prescindere dall’apporto dei volontari delle diverse associazioni. Sono il vero motore che garantisce di offrire assistenza e sostenere la macchina organizzativa necessaria per portare avanti i tre giorni di test.

Sotto. il coordinamento del Centro operativo comunale, diretto dal vicesindaco Giovanni Cavallari e affidato al coordinamento del consigliere comunale Berardo De Carolis, l’organizzazione dei 10 siti di prelievo dei tamponi per studenti, docenti e non docenti, è stata avviata con puntualità ed efficienza.

Già dal primo mattino è stato possibile fornire assistenza alle equipe di sanitari che hanno materialmente raccolto i campioni poi destinati all’elaborazione clinica per un risultato che entro tre ore ha garantito un responso attendibile sulla positività o meno al virus.

Ascolta l’intervista al coordinatore Berardo De Carolis andata in onda nel tg di R115

Leave a Comment