Rapina donna in via Comi: inseguito da un giornalista getta la borsa ma si dilegua

Aggressione in pieno centro in serata: la vittima usciva dal supermercato. Indagano i carabinieri

TERAMO – Non sono riuscito a bloccarne la fuga, ma almeno l’ho costretto a buttare la borsa e il sicuro bottino della rapina messa a segno spudoratamente in pieno centro (abbastanza frequentato anche se in fase di restrizione Covid) ai danni di una signora cinquantenne, questa sera attorno alle 19.

La donna era da poco uscita dal supermercato di via Carducci e percorreva la parte iniziale di via Comi quando è stata aggredita alle spalle dallo sconosciuto, alto e robusto, vestito con un bomberino di colore blu elettrico, che ha approfittato dell’assenza di persone in zona. La donna è caduta a terra (per fortuna riportando solo qualche contusione) e il rapinatore è scappato via. Non capita sovente assistere ad episodi di cronaca nera ma stavolta è successo a un giornalista di esserci e di intervenire: l’effetto sorpresa ha avvantaggiato di sicuro il rapinatore, che ho incrociato in largo San Carlo e ho inseguito lungo via Delfico e poi in via Carducci.

Ho tentato, come aveva già fatto la signora vittima dell’aggressione, a richiamare l’attenzione delle persone incrociate nell’inseguimento, ma inutilmente.

La più giovane età alla fine ha giocato un ruolo decisivo per permettere al malvivente di prendere il vantaggio giusto per allontanarsi di corsa, ma il fatto di essergli arrivato molto vicino lo ha costretto a gettare la borsa nella fioriera di un bar. Sul posto sono interventi i carabinieri del nucleo radiomobile, che stanno indagando per identificare il giovane rapinatore, anche attraverso le immagini di alcune telecamere che sono nella zona.

Leave a Comment