C’è in giro la processionaria, Villa chiusa una settimana

La scoperta del vigile ecologico ha indotto l’assessore Di Bonaventura al provvedimento per avviare la disinfestazione

TERAMO – Con un provvedimento di urgenza firmato dall’assessore alle manutenzioni Valdo Di Bonaventura, oggi pomeriggio è stata chiusa al pubblico la Villa Comunale Bandini.

La chiusura è stata decisa per gli interventi di sanificazione sulle piante e le siepi che si rendono necessari dopo la scoperta fatta dal vigile ecologico Vincenzo Calvarese, della presenza della processionaria, il temibile lepidottero molto infestante e distruttivo delle essenze arboree.

2 Thoughts to “C’è in giro la processionaria, Villa chiusa una settimana”

  1. Amen

    Ci mancava la processionaria… Ieri mattina il centro della città era di una sporcizia mai vista.
    Egregio Sindaco
    Penso di poterLa ringraziare a nome di tutti per aver riparato le vie laterali del corso e finito la sistemazione del corso stesso. Ma La prego di farsi un giro in centro e provare per esempio ad avvicinarsi alla vetrina laterale di Giunti… I piccioni hanno ridotto Teramo ad una stalla, anzi peggio perché forse nelle stalle un posto per posare i oiedi si trova. Poi ci sono i cani (di razza, naturalmente) e di questo preferisco non parlare. Parlerò piuttosto della sfacciataggine dei loro padroni. E di quella dei tanti cittadini che con o senza cani lordano le strade in un modo mai visto in nessuna città o paesino d’Italia. Ci metta riparo: so che ne è capace…

  2. Amen

    Ci mancava la processionaria… Ieri mattina il centro della città era di una sporcizia mai vista.
    Egregio Sindaco
    Penso di poterLa ringraziare a nome di tutti per aver riparato le vie laterali del corso e finito la sistemazione del corso stesso. Ma La prego di farsi un giro in centro e provare per esempio ad avvicinarsi alla vetrina laterale di Giunti… I piccioni hanno ridotto Teramo ad una stalla, anzi peggio perché forse nelle stalle un posto per posare i piedi si trova. Poi ci sono i cani (di razza, naturalmente) e di questo preferisco non parlare. Parlerò piuttosto della sfacciataggine dei loro padroni. E di quella dei tanti cittadini che con o senza cani lordano le strade in un modo mai visto in nessuna città o paesino d’Italia. Ci metta riparo: so che ne è capace…

Leave a Comment