Le scuole in Abruzzo non riapriranno: in Dad fino a Pasqua

La decisione arriverà nelle prossime ore: contagi alti e variante inglese non consigliano il ritorno in classe

TERAMO – Le scuola in Abruzzo non riapriranno lunedì prossimo, 15 marzo. E’ quanto si è appreso in va ufficiosa negli ambienti governativi regionali, confermata indirettamente anche dall’assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, presenta all’inaugurazione dei posti letto di sub intensiva Covid al Mazzini di Teramo.

Anche sotto la spinta degli esperti del Comitato tecnico scientifico regionale, regna grande precauzione tra i governanti regionali, anche in linea con quelle che sono le indicazioni del Governo nazionale. Le curve dei contagi negli ambienti scolastici non accennano a diminuire e la presenza della variante inglesi (l’ultima quella scoperta all’asilo nido Il Girasole di via Diaz a Teramo) non depone a favore di una riapertura alle lezioni in presenza.

Dunque ancora Dad, didattica a distanza, che presuppone un prolungamento del periodo di chiusura delle scuole almeno fino a Pasqua. Le indicazioni della cabina di regia di domani saranno decisive in tal senso e successivamente anche l’ordinanza del Governatore Marco Marsilio.

Ascolta il Governatore intervenuto a Teramo, nel servizio andato in onda al Tg di R115


Leave a Comment