Appalto da 11 milioni alla Asl di Pescara, tre arresti e 6 indagati

Coinvolto anche il dirigente del Dipartimento di salute mentale Sabatino Trotta

PESCARA – In mattinata i finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Pescara hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con tre arresti per appalti illegali alla Asl locale.

Le persone arrestate sono il dirigente del dipartimento di salute mentale della Asl di Pescara, Sabatino Trotta, il legale rappresentante e una dipendente con funzioni di coordinatrice della cooperativa sociale ‘La Rondine’ di Lanciano.

Quest’ultima società fa parte del Consorzio cooperative sociali S.G.S. che ha vinto la gara pubblica di appalto sull’affidamento della gestione di residenze psichiatriche extra ospedaliere, del valore complessivo di 11,3 milioni di euro.

La gara era stata indetta dalla Asl il 9 gennaio 2020 e aggiudicata a marzo. Oltre ai tre arrestati vi sono sei indagati.

Leave a Comment