Prorogata l’ordinanza che vieta il consumo di cibo e bevande in giro

Sarà in vigore fino al 20 aprile. Filipponi: “Speriamo che a quella data si torni in giallo”

TERAMO – E’ stata prorogata fino al prossimo 20 aprile l’ordinanza ‘anti assembramenti’ ma da molti definita anche ‘anti-alcol’, che vieta il consumo di bevande e alimenti sui luoghi pubblici e privati della città.

La precedente è scaduta ieri, 6 aprile, e stavolta resterà in vigore fino al 20 aprile. E’ un periodo inferiore rispetto alle previsioni di tutto aprile fatte con i provvedimenti del Decreto Draghi, che non prevede modifiche migliorative alla colorazione in arancione delle regioni italiane.

Ma il Comune di Teramo, dice l’assessore al commercio Antonio Filipponi, ha voluto ipotizzare, con grande speranza, che alla data del 20 aprile si confermino quelle previsioni di una possibile riapertura delle attività commerciale, soprattutto di ristorazione, che permetterebbero una ripartenza di tutta la comunità locale.

Guarda l’intervista all’assessore Antonio Filipponi nel tg di R115

Leave a Comment