Il bancone anti-assembramento di ‘Beer Bang’ per i vigili è irregolare

Lo sfogo del titolare Nocco corre sui social: “Diteci come portare la pagnotta a casa”

TERAMO – Piazza Orsini resta nel mirino dei controlli degli agenti della Polizia locale. Il passaggio dei vigili ha colpito la birroteca Beer Bang, per aver posizionato all’ingresso del locale un bancone che negli scopi del titolare, Denny Nocco, servirebbe ad evitare proprio gli assembramenti che la polizia contesta. Doppio verbale e Nocco non si fa pregare due volte per esternare la sua feroce critica su quanto accaduto.

Si immortala sui social con i verbali in mano e prova a spiegare che quel bancone è “messo sulla porta del locale per evitare l’affollamento della gente…

Lo sfogo di Denny Nocco è condivisibile e giustificabile: “Stiamo vivendo un momento di difficoltà assoluta, il nostro locale lavora solo il sabato mattina, quando c’è il mercato, lavoriamo d’asporto e rispettando tutte le regole. Siamo colpevoli di aver messo un divisorio mobile all’esterno del locale per velocizzare la fila e per evitare di creare assembramenti, ma per loro questo non va bene, e allora sanzionano la mia attività infischiandosene del fatto che i problemi sono davvero tanti…”

L’elenco di Nocco è lungo: “Siamo chiusi da ottobre, siamo senza ristori da dicembre, dobbiamo pagare affitti e utenze, non rientriamo nemmeno nell’ultimo vergognoso decreto sostegni di Draghi: ditemi voi come può un’attività continuare a lavorare, dove troviamo i soldi per pagare la multa ma sopratutto diteci cosa dobbiamo fare per portare la pagnotta a casa“.

Leave a Comment