Covid, vaccinazioni ‘abbassano’ età medie di decessi e positivi

Nuovi contagi da 45 a 43,2 anni; prima i morti avevano circa 80 anni, oggi 79

TERAMO – La campagna vaccinale, in Abruzzo, dà i primi effetti visibili: si abbassa in modo significativo l’età media dei morti e dei positivi al Covid-19. La prima, nel periodo che va da gennaio ad oggi, cioè i mesi delle vaccinazioni, scende di circa un anno, la seconda di due anni rispetto alla media totale dall’inizio dell’emergenza.

Il numero dei decessi, tra l’altro, si riduce, tanto che ieri è stato registrato il primo azzeramento dopo sei mesi. In particolare, l’età media dei positivi dall’inizio della pandemia ad oggi è pari a 45 anni, mentre nei primi quattro mesi di quest’anno scende a 43,2. Il confronto è ancora più indicativo se si considera il quadrimestre settembre-dicembre 2020, cioè il periodo caratterizzato dai numeri più alti, in assenza della copertura vaccinale: l’età media degli infetti era di 46 anni, ovvero tre anni in più rispetto a quella degli ultimi quattro mesi.

Discorso analogo per i decessi. L’età media dei decessi legati al Covid-19 registrati dall’inizio della pandemia ad oggi in Abruzzo è pari a 79,8 anni, valore che scende a 78,9 anni considerando solo i primi quattro mesi di quest’anno. Nel periodo compreso tra il primo settembre e il 31 dicembre 2020 l’età media delle vittime è stata di 81,2 anni, cioè 2,3 anni in più rispetto ai primi quattro mesi del 2021. In Abruzzo i decessi legati al Covid-19 sono complessivamente 2.428. Del totale, 1.964 – pari all’81% – fanno riferimento alla seconda e alla terza ondata. Il tasso di letalità, a livello regionale, è pari al 3,36%

Leave a Comment