VIDEO/ Figliuolo in Abruzzo, “a giugno da 12mila a 20mila somministrazioni”

Marsilio e la Verì hanno ricevuto il generale: “Immunità di gregge entro settembre”. Dal 10 maggio prenotazioni over 50

TERAMO – “Il commissario Figliuolo ci ha assicurato la fornitura dei vaccini perché gli abbiamo fatto vedere che nella programmazione delle consegne delle prossime due settimane non saremmo stati in grado di fare i vaccini a tutti i prenotati. Ci ha assicurato che ci fornirà le scorte necessarie. Ha definito il mese di maggio di transizione. A giugno le dosi aumenteranno e si passerà dalle 12mila somministrazioni di adesso alle 15-20mila“.

Così il governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio, a margine della visita del generale Francesco Paolo Figliuolo nell’hub vaccinale di Pescara. “Gli abbiamo mostrato che abbiamo le strutture per farli, come questa, oltre a quelle in giro per il territorio che vaccinano un certo numero di dosi solo perché non ce ne sono di più disponibili“, aggiunge il presidente, che si mostra soddisfatto per i “risultati raggiunti“, soprattutto considerando che da diversi giorni viene superato il target di somministrazione.

Sul fronte aree interne, Marsilio ha ricordato quanto riferito da Figliuolo: per assicurare la vaccinazione, soprattutto agli anziani e ai fragili, arriveranno tre nuove unità mobili dell’esercito, così da garantire anche in quei luoghi una vaccinazione di massa della popolazione.

Va avanti il nostro obiettivo, per cui riusciremo ad avere l’immunità di gregge entro il 30 settembre. Nel mese di giugno ci sarà un ulteriore slancio“. Lo afferma l’assessore alla Sanità della Regione Abruzzo, Nicoletta Verì, a margine della visita del generale Francesco Paolo Figliuolo all’hub vaccinale di Pescara. “E’ una visita importante – prosegue l’assessore -, ma soprattutto una verifica del nostro operato. Stiamo seguendo le linee che il generale ha dettato. Con grande sinergia tra la Asl e il territorio abbiamo portato la regione ad avere un punteggio superiore alla norma nazionale. Il generale ha apprezzato in maniera notevole il lavoro svolto. Ha promesso altre dosi per poter completare quelle richieste che a noi arrivano quotidianamente – ha concluso Verì -“. 

A proposito della campagna vaccinale, il generale Francesco Paolo Figliuolo oggi in visita in Abruzzo, ha ribadito che a maggio saranno disponibili 17 milioni di dosi, mentre a giugno le forniture potrebbero salire a oltre 25 milioni. Il Commissario “ha poi ricordato che per uscire dall’emergenza e far ripartire il Paese vanno utilizzati tutti i tipi di vaccini, aggiungendo che gli effetti collaterali dei vaccini sono infinitesimi rispetto ai rischi che gli ultra 65enni corrono in caso di contagio e di evoluzione negativa della malattia derivante dal virus“.

Con l’ordinanza del 9 aprile sulle priorità nelle vaccinazioni, abbiamo visto contemporaneamente un aumento della percentuale di somministrazioni e vaccinazioni per gli over 80 e i fragili, e un calo repentino di ospedalizzazioni e di ricoveri in terapia intensiva – ha proseguito il Commissario, affermando che “una volta messe in sicurezza le persone over 65 e quelle fragili, si potrà aprire a tutte le altre categorie. In tal senso, da lunedì 10 maggio apriranno le prenotazioni per la fascia 50-59 anni

Leave a Comment