Il palpeggiatore seriale evade dai domiciliari: preso dai Cc in centro storico

Giulianova: ancora guai per l’albanese che prendeva di mira le donne sugli autobus

GIULIANOVA – Non riesce ad evitare le pagine di cronaca N.Q., l’albanese di 54 anni da anni residente a Giulianova, ritenuto dagli investigatori locali il ‘palpeggiatore seriale’ delle donne sui mezzi pubblici. All’indomani dell’arresto dello scorso 24 maggio con l’accusa di violenza sessuale, non è stato trovato a casa – dove il giudice lo aveva confinato agli arresti domiciliari – nel corso di un controllo dei carabinieri della Compagnia di Giulianova.

E’ bastato però un breve giro ai militari dell’Arma per rintracciarlo in centro storico: è stato bloccato e denunciato per evasione. Dopo le formalità di rito è stato trasferito nella sua abitazione in attesa del processo per direttissima. Lo straniero aveva già dimostrato la sua particolare e perversa tendenza: due anni or sono, fu denunciato per lo stesso motivo, perché prendeva di mira le donne, anche minorenni, che viaggiavano sul suo stesso autobus di linea.

Fu smascherato dai carabinieri che si finsero viaggiatori e gli fu notificato un obbligo di dimora a Giulianova con presentazione in caserma una volta al giorno. Ciononostante, l’uomo ha continuato con il suo atteggiamento, rimediando stavolta l’arresto che ha violato.

Leave a Comment