VIDEO/ Gaia in lacrime tra le grandi: le Olimpiadi di Tokyo sono a 3 centesimi

Al Golden Gala sbriciola il record personale di oltre 4 secondi ma può sentirsi già in Giappone. E festeggia 22 anni

TERAMO – Gaia a fine gara si presenta all’intervista della Rai in lacrime: ha da poco concluso i 1.500 metri al Golden Gala di Firenze con il tempo di 4’04″”23, che migliora il suo primato personale di quasi 4 secondi (era di 4’08″14, stabilito poche settimane fa al Golden Spike di Ostrava, in Cechia) ma è appena più alto del 4’04″20 che costituisce il minimo per partecipare alle Olimpiadi di Tokyo a luglio. Incredibile, per appena 3 centesimi. Per questo piange, ma dentro di sè sa che è fatta, quel tempo è alla sua portata.

Per avere idea di cosa ha fatto ancora la mezzofondista teramana, basta un riferimento cronometrico: dieci giorni fa, il 30 maggio, ha vinto la prima gara con la maglia azzurra a Chorzow in Polonia in 4’14’87. Fondamentale, questa sera, aver corso tra le grandi del mondo, lei giovane tra i ‘mostri’ dei 1.500: la olandese Sifan Hassan, campionessa mondiale, ha vinto con 3’53″62, miglior prestazione mondiale stagionale, resistendo nella volatona sulla keniota Faith Kipyegon, oo olimpico a Rio 2016…

Lei c’è, dunque. E può solo crescere in un momento di forma strepitosa. E la ribalta internazionale di un meeting come il Golden Gala, nel giorno del suo 22esimo compleanno, è stato un regalo bellissimo per la nostra teramana.

Leave a Comment