E’ morta la 70enne ustionata: bloccato il rientro della salma da Napoli

Il magistrato ha aperto un fascicolo. I funerali erano in programma oggi a Sant’Egidio

SANT’EGIDIO – E’ stato bloccato il rientro da Napoli della salma di Anna Maria Crisari, la titolare 70enne dell’hotel Concorde a Paolantonio di Sant’Egidio, deceduta a causa delle gravissime ustioni riportate nell’incendio mentre dava fuoco alle sterpaglie nel campo seminato a grano a ridosso dell’area del suo albergo.

Il magistrato napoletano che indaga sul decesso all’ospedale Cardarelli di Napoli vuole veder chiaro nella morte della donna, i cui funerali erano fissati per la giornata di oggi. Le condizioni della donna erano peggiorate nel corso della degenza nel nosocomio campano, dove era stata trasferita dopo il soccorso: è probabile che la donna abbia utilizzato del liquido infiammabile per accendere le sterpaglie, venendo avvolta dal ritorno di fiamma.

La donna era molto conosciuta a Sant’Egidio soprattutto per le sue attività: oltre ad essere proprietaria dell’albergo , gestiva anche il distributore di benzina annesso con il bar, l’edicola e la tabaccheria. Vedova dell’imprenditore Nicola Alessandrini, lascia due figlie.

Leave a Comment