FOTO/ Ultra trail, Bergonzoni e Tucci vincono insieme la sfida di corsa al Gran Sasso

La prima edizione caratterizzata da nebbia e freddo. Nella Tre Rifugi vince Bigioni, da Pietracamela ai Prati domina Matteo Rossi

PIETRACAMELA – Ultra Trail del Gran Sasso, ottima la prima! Il periplo del Gigante che dorme non poteva non attrarre le migliori professionalità della corsa in montagna e fare il pieno di concorrenti e appassionati al seguito.

Su sentieri, boschi, pietre e salti hanno vinto i 240 concorrenti al via e l’organizzazione, nello scenario ha vinto il Gran Sasso che nessun’altra manifestazione così partecipata e sostenibile avrebbe potuto rispettare di più.

Lo sforzo e l’abnegazione dei concorrenti, partiti alle 4 del mattino e costretti ad affrontare in quota anche temperature di 2 gradi, è fotografato nell’arrivo a braccetto di Francesco Bergonzoni della Run Card e Alex Tucci di Mountain Lab, insieme sul traguardo a suggellare una prova umana e tecnica di grande spessore. Terzo invece Fabrizio Falappa, mentre la vincitrice rosa dell’Ultra Trail è Elena Di Vittorio, CUS Parma. Sono loro gli iron man e woman che hanno attraversato i due versanti fino a Campo Imperatore, sfidando il maltempo che ha costretto l’organizzazione, attorno alle 13, a interdire per motivi di sicurezza il passaggio al passo del Cannone, con molti atleti deviati nel percorso o fermati a Campo imperatore: tutti però hanno percorso il dislivello complessivo richiesto per la classifica finale.

Ma non c’era soltanto la corsa dei 62 chilometri nella manifestazione organizzata dall’Associazione Eclipse di Teramo. Si è svolta ieri a Pietracamela la prima edizione dell’Ultra Trail del Gran Sasso, competizione di corsa in montagna su tre distanze di 62, 25 e 10 km, organizzata dall’ASD Eclipse di Teramo.

Per gli atleti della Tre Rifugi Skyrace, che hanno percorso la Val Maone fino al Garibaldi per poi passare al Franchetti e al Rifugio Cima Alta, la prova in quota è stata impegnativa per il freddo intenso che ha raggiunto in quota anche i 2 gradi. I primi due a tagliare il nastro sono stati, in un tempo da record (2 ore e 35 minuti), Giuseppe Bigioni della S.S. Lazio Atletica Leggera e Giacomo Forconi della Trail Running Project ASD, terzo Davide De Paulis. La gara in rosa ha visto il successo di Raffaella Tempesta della Parks Trail Promotion su Francesca Liberatore della Live Your Mountain e terza Claudia Bernardini.

La gara più breve, che da Pietracamela arrivava a Prati di Tivo, valevole quale campionato regionale di corsa in montagna per la Fidal, ha visto prevalere nettamente Matteo Rossi dell’Atletica Gran Sasso su Federico Ciocca dell’Atletica Abruzzo L’Aquila e Alessandro Lopriore del’Atletica Correpollino. Prima donna Chiara Benedetti della Parks Trail Promotion, mentre al secondo e  terzo posto Barbara Iacone della Pretuzi Runners Teramo e Claudia Di Battista Rodi della Avis Ascoli.

L’organizzazione della gara è stata resa possibile grazie al sostengo del Parco Gran Sasso – Laga, dal BIM e dai sindaci dei comuni principali, Michele Pertraccia di Pietracamela e Andrea Ianni di Isola del Gran Sasso, dagli sponsor, CSI e dallo spirito di collaborazione di decine di volontari provenienti dalle principali organizzazioni sportive e tecniche del territorio: Gruppo Podistico Montorio, Gruppo podistico Amatori Teramo, Soccorso Alpino di Teramo, Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, il CAI di Pietracamela, CAI di Isola del Gran Sasso e tanti amici e semplici appassionati di sport e montagna.

Leave a Comment