Via Po e viale Crispi, sensi unici opposti per i lavori della nuova rotonda

Da lunedì via Roma-Promenade solo in ingresso, ponte San Ferdinando-via Roma solo in uscita (con preferenziale bus). Via Fonte Regina diventa senso unico

TERAMO – Da lunedì 16 agosto, come ampiamente annunciato, cambiano i sensi di marcia per l’ingresso e l’uscita dalla città per via dei lavori di sistemazione della rotonda di via Po-via Fonte Regina.

I lavori già consegnati alla ditta per la sistemazione definitiva della rotatoria di via Fonte Regina, comprendono il rifacimento degli asfalti, dei marciapiedi e dei passaggi pedonali protetti, in via A. De Gasperi, via Po –  angolo via Pannella, e via Flaiani.  Tale intervento, che interesserà la principale arteria stradale della città, prenderà il via appunto lunedì prossimo, e richiede la canalizzazione del traffico in via De Gasperi (nel tratto compreso tra via San Marino e via Pannella) e  in via Po (tratto compreso tra via Pannella e via Roma).

Per rendere compatibili i flussi di traffico con le esigenze del cantiere, si rende necessario variare questi ultimi. Pertanto, verranno apportate le seguenti modifiche ai flussi di traffico:

– via Po e via De Gasperi (nel tratto compreso tra via Roma e via San Marino) saranno a senso unico con direzione di marcia verso Piazza Garibaldi;
– via Fonte Regina sarà a senso unico in direzione via De Gasperi, con accesso consentito solo a residenti e dimoranti e chiusura totale al traffico nel tratto compreso tra via Longo e via De Gasperi;
– viale Crispi (tratto compreso tra circonvallazione Ragusa – inizio ponte San Ferdinando-tribunale e via Roma) sarà a senso unico di marcia con direzione via Roma e verrà istituita una corsia preferenziale per i mezzi adibiti a Servizio Pubblico con direzione via Fonte Regina.

L’ordinanza è stata predisposta per essere applicata a fasi, in modo da apportare immediate modifiche qualora si rendesse necessario.

La complessità delle variazioni dei sensi di marcia apportati – commenta in una nota il Comune -, testimonia la rilevanza e la complessità dei lavori da eseguire e la difficoltà  del dover conciliare le modifiche apportate con le abitudini dei cittadini.  Per questo motivo, e nella consapevolezza dei possibili disagi che saranno creati dal cantiere anche se per un brevissimo tempo, l’amministrazione comunale si scusa anticipatamente, ma sottolinea la necessità e l’improrogabilità della loro effettuazione perché, di fatto, grazie ad essi si chiude la stagione della precarietà e viene consentito al traffico cittadino di svilupparsi in maniera più ordinata, sicura e scorrevole”.

Leave a Comment