Lanciano sassi anche sull’auto della polizia: 5 minorenni accusati di tentativo di omicidio

Domenica sulla Teramo-Mare hanno centrato il parabrezza di una macchina. Rintracciati alla Gammarana: 4 non hanno nemmeno 14 anni

TERAMO – Nemmeno quattordicenni si ritrovano una denuncia a piede libero per tentativo di omicidio e violenza privata: sono i cinque minorenni teramani che domenica si sono divertiti a lanciare pietre sulla carreggiata della Teramo-Mare, dal recinto di un terreno confinante.

Una di queste pietre è finita sui parabrezza di una macchina in transito danneggiandolo e per fortuna senza ulteriori conseguenze. Il conducente aveva segnalato quanto accaduto alla sala operativa 113 della questura e sul posto sono intervenuti gli agenti di una Volante: incredibile, ma anche l’auto di servizio dei poliziotti è stata bersagliata dalle pietre, ma senza essere colpita.

I quattro però non sono sfuggiti all’attenzione degli agenti di Polizia, che prima hanno messo in sicurezza la carreggiata togliendo le numerose pietre e poi si sono messi alla ricerca di ragazzini. Questi sono stati avvistati nella zona della Gammarana, dopo aver tentato inutilmente di sfuggire all’identificazione. 

Si tratta di 5 ragazzi minori del posto, di cui 4 di età inferiore ai 14 anni  i quali, dopo le formalità di rito, sono stati affidati ai genitori. Un rapporto, con la denuncia per tutti di tentativo di omicidio e violenza privata, è stato presentato alla procura per i minorenni dell’Aquila.

Leave a Comment