Ricostruzione, secondo il sindaco il 50% delle pratiche è stato concluso

Delle 528 domande presentate, 211 (per 266 richieste) hanno ricevuto contributi per 58,2 milioni di euro

TERAMO – A cinque anni dalle prime scosse di terremoto che hanno messo in ginocchio il centro Italia la ricostruzione privata nel comune di Teramo segna il traguardo di oltre il 50% delle pratiche concluse.

A oggi, infatti, secondo i dati resi noti dal sindaco Gianguido D’Alberto, sulla scorta dei numeri dell’Usr, nel capoluogo su un totale di 528 domande di contributi presentate, 266 sono arrivate a conclusione con l’emissione di 211 decreti di concessione dei contributi per un totale di 58,2 milioni di euro erogati (di cui 31 milioni per la ricostruzione leggera e 27,2 per la ricostruzione pesante).

Se consideriamo che in tutto il cratere sono stati erogati 150 milioni di contributi – commenta il sindaco Gianguido D’Alberto – oltre un terzo di questi ultimi hanno interessato il territorio del comune di Teramo“. Un dato importante, così come importante è la nuova accelerazione registrata dalla ricostruzione nel mese di settembre dopo una flessione nel mese di agosto.

Dal 13 al 30 settembre, infatti, su Teramo sono stati emanati 13 decreti per un totale di oltre 5 milioni di euro di contributi. “Un altro dato che va rimarcato – continua il primo cittadino – è che delle 262 pratiche rimaste solo 17
sono negli uffici del Comune, a dimostrazione di come vengano smaltite rapidamente
“.

Leave a Comment