VIDEO/ Caro fiori per i defunti ma a Cartecchio non ci sarà aumento

Lo rileva l’Associazione consumatori Robin Hood: “I commercianti hanno avuto buon senso”. E i cittadini apprezzano il restyling del camposanto urbano

TERAMO – L’imminente festività dei defunti viene caratterizzata da un aumento fino al 35% del prezzo dei fiori. Lo ha rilevato l’Associazione Consumatori ‘Robin Hood’ di Teramo che ha però anche sottolineato un altro dato particolare: questo aumento non è stato ‘traslato’ sull’acquisto tra i negozi di fiori del cimitero urbano di Cartecchio.

E’ un dettaglio di non poco conto – ha detto il presidente Pasquale Di Ferdinando – che riflette il buon senso della categoria che non ha voluto far pesare sui parenti in visita ai defunti questo innalzamento dei costi dei fiori“.

Non è l’unica nota positiva che è possibile rilevare nel camposanto urbano. L’Associazione consumatori ha infatti registrato anche numerosi apprezzamenti positivi da parte dell’utenza al nuovo look del cimitero teramano, dopo gli interventi di pulizia, la messa a servizio di utili attrezzi da usare per la manutenzione delle tombe e soprattutto una dilatazione degli orari in cui le persone con difficoltà a deambulare possono accedere al camposanto con la propria macchina.

Se come hanno annunciato gli amministratori, poi – ha aggiunto Di Ferdinandosi procederà con la messa in sicurezza dei padiglioni fino ad oggi inagibili, credo che sarà davvero un merito da ascrivere al personale della TeAm che sarà molto apprezzato dai teramani” .

Guarda l’intervista a Pasquale Di Ferdinando an data in onda al Tg di R115

Leave a Comment