Investe l’amico dopo una lite: ubriaco e senza patente, arrestato

Nei guai un 23enne tortoretano. La vittima è un cubano 30enne: ha riportato fratture alle gambe

TERAMO – Un 23enne di Tortoreto è stato arrestato dai carabinieri di San Benedetto del Tronto, per aver investito volontariamente, con la sua auto, un 30enne cubano con il quale poco prima aveva trascorso parte della serata.

Lo straniero ha riportato fratture scomposte agli arti inferiori ed è stato ricoverato in ospedale. I motivi del litigio, scoppiato dopo che i due avevano consumato una bevanda insieme in un locale, solo al vaglio degli investigatori.


Il tortoretano, all’esito degli accertamenti, è risultato avere un tasso alcolemico superiore al limite consentito e guidava con la patente ritirata per una precedente analoga violazione.

Su di lui pende anche un divieto di ritorno nel comune di San Benedetto per due anni, emesso dal questore di Ascoli Piceno nell’aprile 2020.

I militari, al termine degli accertamenti lo hanno dichiarato in stato di arresto contestandogli il reato di lesioni personali dolose aggravate. L’auto usata per investire il 30enne è stata sequestrata.

Leave a Comment