Record di nuovi contagi, mai così alti da aprile: tasso al 2.07%. Marsilio: “Per ora niente giallo”

Il totale sale a 354, con due nuovi decessi e 5 ricoveri in più in ospedale. Oltre 3.200 gli attualmente positivi

TERAMO – Boom di nuovi casi di Covid-19 in Abruzzo. Quelli accertati nelle ultime ore sono 354. E’ il dato più alto degli ultimi sette mesi e, in particolare, dallo scorso 4 aprile, quando i nuovi casi furono 438. Si registrano due decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 2.573.

Continuano ad aumentare gradualmente i ricoveri, che per la prima volta da inizio giugno tornano sopra quota cento passando dai 97 di ieri ai 101 di oggi. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 95 anni. Gli attualmente positivi tornano sopra quota tremila dopo cinque mesi: sono ora 3.229 (+285). In particolare, 90 pazienti (+5) sono ricoverati in ospedale in area medica e 11 (-1) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 3.128 (+281) sono in isolamento domiciliare. I decessi riguardano una 91enne della provincia dell’Aquila e un 76enne della provincia di Chieti. I guariti sono 79.678 (+66).

Degli 85.480 casi complessivamente accertati in Abruzzo, 21.984 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+77), 21.477 in provincia di Chieti (+41), 20.299 in provincia di Pescara (+109), 20.897 in provincia di Teramo (+115) e 693 fuori regione (+3), mentre 130 (+8) sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Il Governatore Marco Marsilio, che ha convocato per domani una riunione dell’unità di crisi regionale sul Covid, ha commentato che il dato “è preoccupante ma che l’ospedalizzazione è ancora bassa e questo ci fa star tranquilli che l’Abruzzo non rischia il ritorno in zona gialla”.

Leave a Comment