Centro storico trasformato in latrina, Teramo Vive lancia la campagna ‘la città non è un wc’

Battaglia per il decoro contro i giovinastri che orinano contro muri e portoni. Invocato il rispetto dell’articolo 726 del codice penale con multe fino a 10.000 euro

TERAMO – Teramo Vive dichiara guerra ai ‘pisciatori seriali’ (e sono tanti soprattutto nelle serate di aperitivo del fine settimana) che scambiano muri e portoni del centro cittadino come bagni. Ecco allora il manifesto con lo slogan ‘La città non è un Wc, Teramo merita rispetto’, attraverso il quale si vuol ricordare anche che esiste il reato previsto dall’articolo 726 del codice penale (“Chiunque in un luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti contrari alla pubblica decenza è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 ad euro 10.000”).

Durante queste feste – scrive l’associazione fa riferimento alla lista civica in consiglio comunale -, si sono amplificati episodi di malcostume che purtroppo patiscono tutti i centri storici italiani. La città diventa una vera e propria latrina, ostaggio di ragazzetti privi di qualsiasi senso civico, di educazione e di rispetto delle basilari regole di convivenza. Teramo Vive, che ha fatto del decoro urbano il suo principale impegno con i cittadini, ora lancia questa campagna per accendere i riflettori su una problematica importante – che dovrebbe coinvolgere in primis le famiglie – che è comunque un reato che prevede sanzioni salatissime”.

One Thought to “Centro storico trasformato in latrina, Teramo Vive lancia la campagna ‘la città non è un wc’”

  1. Maurizio

    Vorrei iniziare facendo i complimenti ai signori volontari e poi vorrei aggiungere che per evitare che la gente pisci in giro ci sarebbe semplicemente bisogno di cessi, Amsterdam insegna. In quest ondata di indignazione, di gente che punta sempre il dito e di persone che si elevano a giudicare dall’alto dei cieli verso la terra con aria schifata vogliamo anche negare che se ti fai una serata in giro per teramo a bere per 6h non vi viene da pisciare??? Ma anche se pensiamo al giorno, vogliamo veramente pensare che un venditore africano ambulante sia ben accolto da un bar quando lui gli chiede dove é il bagno??? Ahahahahahahaahahah

Leave a Comment