“Commissione Bilancio tra litigi in maggioranza e responsabilità dell’opposizione”

Regione: ancora in alto mare la discussione del documento finanziario che non ha ancora il parere dei revisori. Mariani: “La Verì arriva a dire che fu follia uscire dal commissariamento nel 2016!”

TERAMO – senza senso di responsabilità delle opposizioni forse il bilancio regionale non vedrebbe la luce. Nella consueta corsa contro il tempo per l’approvazione del documento finanziario della Regine Abruzzo la maggioranza si distingue per la sua litigiosità e i lavori della commissione Bilancio che vanno avanti da questa mattina con la presenza della sola minoranza ne è segno tangibile.

Ad denunciare questo stato di cose senza mezzi termini è. il capogruppo consiliare di Abruzzo In Comune, Sandro Mariani: “Sono in corso da questa mattina i lavori della I° Commissione Bilancio in Consiglio Regionale per le audizioni degli assessori in merito alla legge finanziaria, una seduta ‘fiume’ resa possibile solo dall’atteggiamento responsabile delle opposizioni visto che, per la maggior parte della giornata, i banchi della maggioranza sono stati deserti e, malgrado ciò, tenuto conto dell’importanza di questo passaggio, nessun membro della minoranza ha nemmeno minimamente pensato di far mancare il numero legale per non fare un danno agli abruzzesi”. 

Mariani sottolinea come tutte le Commissioni si stanno tenendo discutendo un Bilancio che non ha il parere dei Revisori dei Conti, fatto questo che determina uno slittamento di giorno in giorno dell’avvio effettivo dei lavori: “Le audizioni si stanno tenendo in un clima surreale e hanno raggiunto l’apice con l’intervento dell’Assessore alla Sanità Nicoletta Verì che, in alcuni passaggi del suo discorso, ha affermato che è stato un errore procedere all’uscita dal Commissariamento della Sanità nel 2016! Una follia visto che, grazie a questa azione, ci sono stati circa 300 milioni di risorse aggiuntive per la sanità che sono stati gestiti dalle Asl abruzzesi e hanno permesso, in questi anni, di bandire concorsi e effettuare assunzioni di personale e altre azioni a favore degli abruzzesi”.

Ancora una volta siamo dinanzi a una maggioranza che naviga a vista, incapace addirittura di gestire i lavori di approvazione del Bilancio! I lavori infatti vanno avanti solo grazie alla responsabilità dell’opposizione che, pur di non lasciare la Regione in balia degli eventi, garantisce lo svolgimento dei lavori consiliari in deroga ad ogni forma di rispetto istituzionale nei confronti degli abruzzesi e dei loro rappresentanti” conclude Mariani.

Leave a Comment