Addio a Pompizi, sindaco paladino della Vibrata e socialista di ferro

L’ex primo cittadino di Sant’Omero aveva 73 anni ed era ricoverato per complicanze da Covid. Fu anche presidente dell’Unione dei Comuni, membro Ruzzo e del comitato ristretto dei sindaci della Asl. I funerali giovedì

SANT’OMERO – E’ venuto a mancare all’improvviso, all’età di 73 anni, per complicanze legate al Covid. Alberto Pompizi, già sindaco di Sant’Omero e attuale consigliere comunale di opposizione, figura di spicco dei socialisti teramani (era segretario provinciale Psi) e presidente, eletto nel 2010, dell’Unione dei Comuni della Val Vibrata.

Di lui si ricorderanno le battaglie civiche per la difesa e la valorizzazione della Val Vibrata, nella sua lunga carriera politica ha sempre rappresentato l’anima socialista del territorio teramano. Funzionario di banca, ha ricoperto incarichi sindacali prima di diventare sindaco di Sant’Omero, vice presidente del comitato gestione dell’Asl e successivamente anche componente del comitato ristretto dei sindaci e componente della giunta della Ruzzo Reti Spa.

Era rientrato in Consiglio comunale agli inizi del 2018, in surroga di altri due consiglieri, quale secondo dei non eletti alle elezioni. Lascia il figlio Gabriele. I funerali si svolgeranno il 6 Gennaio alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Sant’Omero.

Leave a Comment